Blog: http://mauz.ilcannocchiale.it

Aria di crisi fra Ciad e Sudan

Aria di crisi fra Ciad e Sudan. Dopo che domenica il governo sudanese aveva interrotto i rapporti diplomatici con il paese confinante, ieri il Ciad ha annunciato di aver chiuso i confini con il Sudan.

La decisione di interrompere i rapporti diplomatici era stata presa dopo il nuovo attacco a Karthoum da parte dei ribelli del Darfur che, secondo il governo sudanese, sarebbero armati dal paese vicino. Naturalmente Idriss Deby Itno, presidente del Ciad, nega ogni addebito e rilancia accusando il Sudan di aver sostenuto l’attacco che a febbraio ha colpito la capitale N’djamena provocando la morte di centinaia di persone.

Al di là di ogni rivendicazione, sta di fatto che questo acuirsi della crisi nei rapporti diplomatici fra i due stati non fa altro che rendere ancora più difficile la situazione in una delle zone più povere del mondo, nella quale le continue guerre e la continua instabilità rendono impossibile la vita a migliaia di civili innocenti.

Continua a sorprendermi il fatto che una situazione così grave sia completamente ignorata dai media occidentali se si escludono quelli che si occupano specificatamente di Africa e di politica internazionale.

 

Pubblicato il 14/5/2008 alle 8.45 nella rubrica Uno sguardo sul mondo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web