Blog: http://mauz.ilcannocchiale.it

Mediterraneo

"Il Mediterraneo non è solo geografia. I suoi confini non sono definiti né nello spazio né nel tempo. Non sappiamo come fare a determinarli e in che modo: sono irriducibili alla sovranità o alla storia, non sono né statali né nazionali: somigliano al cerchio di gesso che continua a essere descritto e cancellato, che le onde e i venti, le imprese e le ispirazioni allargano o restringono. Lungo le coste di questo mare passava la via della seta, s'incrociavano le vie del sale e delle spezie, degli olii e dei profumi, dell'ambra e degli ornamenti, degli attrezzi e delle armi, della sapienza e della conoscenza, dell'arte e della scienza. Gli empori ellenici erano a un tempo mercati e ambasciate. Lungo le strade romane si diffondevano il potere e la civiltà. Dal territorio asiatico sono giunti i profeti e le religioni. Sul Mediterraneo è stata concepita l'Europa."

[Da "Mediteranski Brevijar" (Breviario Mediterraneo) di Predrag Matvejevic, scrittore, nato a Mostar, Bosnia Erzegovina, nel 1932.]

Pubblicato il 17/10/2007 alle 16.14 nella rubrica Pensieri e parole.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web