Blog: http://mauz.ilcannocchiale.it

Ero straniero e mi avete ospitato - Enzo Bianchi - Rizzoli - 2006

Enzo Bianchi, fondatore e priore della Comunità Monastica di Bose, affronta in questo bellissimo libro edito da Rizzoli il tema dell'immigrazione, dello straniero, partendo dagli spunti che la Bibbia dà su questi temi e riportandoli alla situazione attuale.
Il libro è articolato in tre parti
Nella prima viene approfondito il tema dello straniero nella Bibbia, arrivando alla conclusione della "stranierità" dello stesso popolo di Dio in questo mondo.
La seconda parte, partendo dal brano evangelico "ero straniero e mi avete ospitato" affronta la situazione di Gesù, straniero all'interno del proprio popolo, e della sua apertura all'altro, al diverso da Lui e dalla tradizione dalla quale proviene. In questa parte del libro viene anche data testimonianza della capacità di accoglienza dimostrata di Abramo in special modo in due situazioni: nell'episodio delle Querce di Mamre, dove accoglie tre stranieri non sapendo che uno di loro è il Signore, e nell'accoglienza della profezia della sua numerosa discendenza. In entrambi questi casi, il padre di tutte e tre le religioni monoteistiche testimonia un'apertura all'altro, alla diversità, all'incognito, che dovrebbero guidarci anche nella nostra quotidianità.
La terza parte del libro infine indica delle modalità concrete di pratiche di ospitalità.
Questa riflessione di Enzo Bianchi merita di essere letta e conosciuta perchè parla di tematiche attuali e concrete e le analizza alla luce del Vangelo senza perdere di vista l'attualizzazione e la quotidianità del tema.
Davvero un bel libro, che si legge volentieri e che contiene spunti di riflessioni nello stesso tempo comprensibili e profondi.

Pubblicato il 31/3/2007 alle 18.34 nella rubrica Bibliopost.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web